PARROCCHIA
DI ASCONA

News - Cronaca 2013

Cronaca 2007   Cronaca 2008   Cronaca 2009   Cronaca 2010   Cronaca 2011
 
Cronaca 2012   Cronaca 2013   Cronaca 2014   Cronaca 2015   Cronaca 2016
 
Cronaca 2017   Cronaca 2018   Cronaca 2019   Cronaca 2020


11 dicembre









Assemblea parrocchiale del preventivo e straordinaria
Mercoledì 11 dicembre al Centro S. Michele si è tenuta l'assemblea ordinaria del preventivo. Il presidente del Consiglio parrocchiale, Claudio Crivelli, ha salutato suor Carolina, ha ringraziato suor Pinantonia e Alfredo Poncini per il loro prezioso servizio a favore di tutta la comunità. Ha anche ricordato le due dirette televisive in occasione dei funerali per l'on. Michele Barra e per la solennità di Ognissanti. Il preventivo per il 2014 presenta un certo deficit (ca. fr. 140'000.-), dovuto alla difficile situazione economica generale: occorrerà trovare le giuste soluzioni per aumentare le entrate, in particolare per mezzo di alcuni progetti che sono ormai in dirittura d'arrivo e che saranno presentati prossimamente. In una trattanda straordinaria, l'assemblea ha poi approvato il contributo ed il relativo finanziamento a favore del Collegio Papio, in relazione all'ampliamento e al risanamento delle infrastrutture della scuola. Tutte le trattande sono state approvate all'unanimità.

8 dicembre









Festa per le suore Ravasco
Triplice ricorrenza per le suore Ravasco, domenica 8 ottobre. In questo momento di incontro per tutta la comunità, abbiamo innazitutto accolto suor Carolina, che da qualche mese ormai ha iniziato a operare a favore della Parrocchia. Proprio in questa giornata, suor Carolina ha anche rinnovato i suoi voti temporanei davanti a don Massimo e a suor Ginetta, in rappresentanza della madre generale dell'ordine. La celebrazione è stata anche l'occasione, da parte del rappresentante del Consiglio parrocchiale Maurizio Checchi, di ringraziare suor Pinantonia per il suo servizio negli ultimi anni ad Ascona: da fine agosto svolge il suo servizio nella sua nuova destinazione, a Ghiffa (VB). La festa si è prolungata con un momento conviviale nell'aperitivo offerto a tutta la popolazione.

1° novembre





















Ognissanti in Eurovisione
Con la Santa Messa del giorno di Ognissanti siamo stati portati nella “Ascona della fede”, che vive non soltanto di luoghi di culto ma nella quale sono vissuti personaggi che hanno lasciato traccia nella storia della Chiesa. Prendiamo, ad esempio, il Beato Pietro Berno, figura di primo piano del Cinquecento cattolico lanciato alla scoperta di nuove terre e morto martire in India il 13 luglio 1583. Ascona significa persone, ma anche luoghi che danno lustro alla fede cristiana. Come la chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo, alle spalle del lago che fa capolino da un’arcata, oltre il Municipio. La Messa in diretta Eurovisione è stata l’occasione per scoprire i tesori artistici che contiene. Come i tre dipinti di Giovanni Serodine, realizzati tra il 1617 e il 1630. L’“Invito a Emmaus”, la “Vocazione dei figli di Zebedeo”, “L’incoronazione della Vergine” sono tre esempi di una pittura di alto livello. I tesori della chiesa parrocchiale non si fermano al trittico del Serodine: nell’urna a sinistra sono custodite le reliquie di Santa Sabina, in un edificio in cui i legni, gli stucchi, i marmi e la pietra locale si fondono in un’armonia piacevole allo sguardo. A presiedere la celebrazione è stato l’arciprete di Ascona, don Massimo Gaia, coadiuvato per l’omelia da don Italo Molinaro che si occupa delle trasmissioni cattoliche alla RSI. Protagonista della parte musicale è stato il Coro parrocchiale di Ascona, composto da una trentina di elementi, diretti dal maestro Mattia Pinchetti. E c’è stato spazio anche per un intervento canoro del Gruppo Giovani Ascona.

27 ottobre





70 anni alla tastiera
Lo scorso 1° novembre, Alfredo Poncini ha compiuto gli 85 anni. Proprio il 1° novembre di 70 anni fa per la prima volta accompagnava all’organo i canti della comunità parrocchiale. Dopo 70 anni ha deciso di interrompere questo suo servizio. La comunità asconese gli è grata per la sua infaticabile disponibilità. In occasione dell’ultimo servizio musicale, lo scorso 27 ottobre, i tre enti asconesi hanno tributato ad Alfredo il giusto ringraziamento e omaggio, per il tramite delle parole pronunciate da Maurizio Checchi a nome dei tre enti, Parrocchia, Municipio e Patriziato.

23 ottobre
















Funerale di Michele Barra
Deceduto in un modo un po’ improvviso il 20 ottobre, si è tenuto mercoledì 23 ottobre nella Chiesa del Collegio Papio il funerale di Michele Barra. La parte religiosa è stata officiata da don Samuele Tamagni; al termine della cerimonia religiosa sono intervenuti anche il sindaco di Ascona, Luca Pissoglio; il presidente del Consi23glio di Stato, Paolo Beltraminelli; il presidente del Gran Consiglio, Alessandro Del Bufalo; per la Lega dei Ticinesi ha parlato Norman Gobbi. Di Michele Barra si possono ricordare tante cose; a noi piace ricordarlo con il prezioso pensiero che è stato inserito nell’annuncio funebre sui quotidiani. E’ un annuncio che lascia intuire come Michele Barra fosse alla ricerca del Mistero: un Mistero che l’aveva già raggiunto e trovato. «Sento nostalgia anche del sacro. Certo che sì. / Non sono ateo, aspetto sempre che Dio e l’ignoto mi compaia. / Non capisco perché il Dio onnipotente non si riveli meglio agli uomini, / non spieghi perché il male è così presente. / Sono problemi che si risolvono solo con la fede, non con la ragione. / Io non domino questo campo, e ho sempre fatto l’agnostico: / l’ho fatto ma non lo ero. Leggo un po’ la Bibbia. / Se sono in cerca di Dio? E chi non lo è?».

20 ottobre














Musical: «Non abbiamo paura»
Dopo undici repliche che hanno registrato ampi consensi da parte del pubblico e della critica, è arrivato anche in Ticino, ad Ascona, il musical su Giovanni Paolo II “Non abbiamo paura”, messo in scena il 20 ottobre da una trentina di giovani della Diocesi di Novara. Uno spettacolo coinvolgente che ripropone il carisma, la travolgente comunicativa, l’umanità, il grande cuore e la fede salda di papa Wojtyla, tornati a vivere attraverso i “suoi” giovani, che sulla scena ripercorrono in due ore i 27 anni del suo lungo pontificato. Dall’elezione nel 1978 – con la celebre frase “se mi sbaglio mi corrigerete!” con cui si conquistò da subito la simpatia e l’affetto di tutti – ai primi difficili viaggi apostolici in Messico e in Polonia, dall’attentato in piazza San Pietro all’incontro con Madre Teresa di Calcutta, dalla Giornata mondiale della gioventù a Roma nel 1985 ai problemi di salute che fiaccarono il fisico ma non lo spirito di Giovanni Paolo II, alla morte. Il tutto messo in scena da una trentina di giovani dai 16 ai 35 anni, tutti provenienti dalla Diocesi di Novara, chi dal capoluogo, chi da paesi periferici come Cannobio, Arona o Borgomanero. Lo spettacolo è stato apprezzato alla Sala del Gatto da ca. 150 persone, tra grandi e piccini.

6 ottobre






Concerto di beneficenza
Il concerto organizzato dal Coro Parrocchiale di Ascona, svoltosi domenica 6 ottobre presso la Chiesa Evangelica di Ascona, ha riscosso un lusinghiero successo di pubblico. I canti presentati dal coro, come pure il repertorio eseguito dalle due soliste del concerto, Annamaria Pedrini al pianoforte e Annette Stirnemann Sartori al flauto traverso, sono stati molto apprezzati e applauditi dal pubblico presente. La Società San Vincenzo de Paoli, destinataria del provento della colletta, ringrazia di cuore gli organizzatori e i collaboratori e ringrazia tutti per le generose offerte.

1° novembre




Ognissanti in Eurovisione
La celebrazione eucaristica della Solennità di Ognissanti, 1° novembre, sarà trasmessa alle ore 11.00 in Eurovisione dalla Radiotelevisione di lingua italiana. La celebrazione avverrà in Chiesa parrocchiale, dove, per l’occasione, si desiderano valorizzare le presenze di santi dal sapore casalingo, come Santa Sabina e il Beato Pietro Berno. I dettagli verranno resi noti più tardi, per il momento riservate questa importante data per la nostra comunità parrocchiale.

20 ottobre









Musical su Giovanni Paolo II
Evento eccezionale il 20 ottobre alla Sala del Gatto: la programmazione stagionale accoglie l’esecuzione dal vivo del musical “Non abbiamo paura”, scritto e presentato dal Musical Diocesano di Novara. Si tratta di un gruppo di giovani appassionati della Diocesi di Novara, che ha voluto rendere omaggio a Giovanni Paolo II e alla sua eccezionale opera di evangelizzazione. Come risaputo, probabilmente ancora entro la fine dell’anno 2013, Giovanni Paolo II (Karol Woityla) sarà beatificato da Papa Francesco a Roma. Il titolo del musical si riferisce ad una delle prime esortazioni di Giovanni Paolo II a tutta la Chiesa: “Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo!”. Lo spettacolo inizia alle ore 16.00 (ca. 2 ore), entrata a prezzo unitario di Fr. 5.-

settembre


Continua l’Anno della Fede
Ricordiamo che l’Anno della Fede, voluto da papa Benedetto, è ancora in divenire: l’ultimo gesto davvero significativo è la pubblicazione dell’enciclica “Lumen fidei”, l’enciclica a quattro mani di Benedetto e Francesco. Altre iniziative significative sono ancora in programma a livello della Chiesa universale e locale. Mons. Pier Giacomo Grampa ha già annunciato la pubblicazione di una nuova lettera pastorale, che dovrebbe essere pronta per l’inizio del prossimo mese di settembre. L’Anno della fede si concluderà il 24 novembre, in occasione della Solennità di Cristo Re.

1° agosto




Partecipazione al Gottardo
Un folto gruppetto di Asconesi si è recato sul passo del San Gottardo in occasione della Festa nazionale: la Diocesi era invitata ad un’Eucaristia di ringraziamento presieduta da mons. Vescovo Pier Giacomo Grampa. Anche quest’anno, in tale occasione, è stato letto il messaggio dei vescovi svizzeri per questa giornata di festa: “La voce della Chiesa nella società”, che mons. Pier Giacomo ha commentato appassionatamente. Diverse migliaia i fedeli che hanno assistito alla celebrazione, suggellata da una meteo ideale.

23 giugno







Gospel ad Ascona
Grande successo ha riscosso anche quest’anno la celebrazione eucaristica organizzata dalla Parrocchia in coincidenza con il Jazz Festival di Ascona: celebrazione eucaristica sul lungolago, sulla Stage Elvezia, domenica 23 giugno, accompagnata da una meteo stupenda: la parte musicale è stata sostenuta dal Coro InControCanto di Milano, diretto dal suo entusiasta maestro Tiziano Cogliati. Il coro ha allietato la celebrazione con appositi canti liturgici in stile gospel ed ha poi intrattenuto l’assemblea dopo la messa con un entusiasmante concerto con brani nuovi e dal repertorio. Molta la gente accorsa, molti gli apprezzamenti positivi anche da parte dei turisti, grande il successo.

2 giugno







Concerto del Coro parrocchiale
Grande successo ha riscosso il Concerto organizzato dal Coro parrocchiale di Ascona in collaborazione con il sestetto di sassofoni Saxophonia: un concerto di beneficenza nella Chiesa di S. Maria in memoria di suor Rosa, deceduta lo scorso anno, e le cui offerte sono state devolute all’attività missionaria delle Suore claretiane (Collegio Papio). Il Coro parrocchiale di Ascona desidera ringraziare la popolazione per la grande partecipazione ed il fattivo sostegno dimostrati in occasione del concerto di domenica 2 giugno, con un ringraziamento particolare al gruppo Saxophoia per la collaborazione e al maestro Mattia Pinchetti del Coro parrocchiale di Ascona per il suo grande impegno.

22 aprile









Assemblea parrocchiale del consuntivo
Assemblea parrocchiale ordinaria e straordinaria della Parrocchia di Ascona. Ordinaria: si sono presentati, oltre al rapporto presidenziale, anche i conti che chiudono per il 2012 con un deficit di più di 125'000.- Fr. Straordinaria: al di là della decisione già presa dall'Assemblea di dicembre 2012 al riguardo della vendita di una parcella di terreno in via Ferrera, si tratta - su richiesta della Curia vescovile - di fissare un prezzo minimo di vendita. Si fissa il costo del terreno a 1'800.- Fr. al m2. Infine si è proceduto all'elezione del Consiglio parrocchiale, dei supplenti, della Commissione della gestione e del delegato parrocchiale per il periodo 2013-2017. Non avendo nessuno dato le dimissioni, le elezioni si sono svolte in modo tacito con la riconferma di tutti gli uscenti.

29 marzo






Via Crucis del Venerdì Santo
Durante la tradizionale Via Crucis del Venerdì Santo un gruppo di ragazzi e ragazze si è cimentato con un'iniziativa un po' particolare: al posto delle meditazioni sono state presentate 14 testimonianze di personaggi che hanno vissuto la Via della Croce di Gesù in prima persona. Sono così sfilati i vari Pietro, Giovanni, Maria, Giuseppe d'Arimatea, Nicodemo, Veronica, Simone di Cirene ed altri. Un momento molto commovente e molto apprezzato dai presenti. Un sentito grazie a Samuel, Roby, Valerio, Alexia, Veronica, Sharon, Claudia, Nicole, Gaia e Aline: grazie anche a Eleonore per la regia e ad Alessio per la parte tecnica.

9 marzo 2013








Nuovo cappellano della Casa Belsoggiorno
Presentato dal vicario foraneo e arciprete di Locarno, don Carmelo Andreatta, e accolto a nome di tutta la comunità asconese da parte di don Massimo Gaia, ha celebrtao per la prima volta l'Eucaristia nella cappella della Casa Belsoggiorno, il nuovo cappellano: don Severino Conti. Con alle spalle una lunga esperienza di missione, di attività pastorale in parrocchia, da ormai più di dodici anni era cappellano presso l'Ospedale la Carità di Locarno e presso la Casa San Carlo della Città. Mons. Vescovo, Pier Giacomo Grampa, lo ha designato a succedere a don Claudio Filanti, che ha lasciato il suo incarico per motivi legati alla sua salute e per un periodo di riposo. A don Severino auguriamo un buon soggiorno ed un fecondo ministero ad Ascona.

3 febbraio 2013














Scomparso don Fiorenzo Follini
È deceduto nel pomeriggio della scorsa domenica, presso la Casa San Donato di Intragna, dove era ospite da qualche anno, il presbitero don Fiorenzo Follini. Attinente di Ascona era nato il 17 marzo 1920 e aveva compiuto gli studi e percorso il cammino di preparazione nel Seminario diocesano San Carlo, ricevendo l’ordinazione presbiterale il 25 giugno 1944. Ha prestato servizio a Linescio, a Maggia e Lodano, a Camorino ed infine a Ronco s/Ascona e Arcegno. Ha terminato il suo servizio nel 2002, più che altro per motivi di salute ma rimanendo comunque a disposizione. Particolarmente intenso il suo impegno a livello diocesano nella Società di Previdenza del Clero, che ha presieduto dal 1970 al 1981, incrementandola e consolidandola con competenza e dedizione. La sua sensibilità musicale lo ho portato a curare in modo particolare la musica sacra, dando vita e animando personalmente diverse corali. Dotato poi di una forte memoria, si era fatta una cultura storica eccezionale, che gli permetteva di arricchire la sua conversazione. La sua generosità verso le comunità da lui guidate nel suo lungo ministero pastorale ha reso fecondo il suo sacerdozio e rende prezioso il ricordo che lascia. Ai parenti asconesi le sincere condoglianze della comunità parrocchiale di Ascona.

12 gennaio 2013







Visita alla mostra sul Serodine
Visita organizzata in comune tra Patriziato e Parrocchia alla mostra sull'artista Giovanni Serodine a Rancate, presso la Pinacoteca Züst. L'interesse risiedeva principalmente nel fatto che ad Ascona il Serodine abbia vissuto diversi anni della sua vita e per il fatto che Patriziato e Parrocchia sono proprietari di alcuni dei quadri effettivamente esposti a Rancate. Con mezzi privati una trentina di persone si sono recate nel Mendrisiotto, visitando - grazie all'organizzazione della comparrocchiana e compatrizia Michela Zucconi Poncini - la mostra con 2 guide molto competenti. La giornata si è conclusa con un pranzo in comune presso un grotto di Mendrisio. Significativo: il giorno prima anche la comunità evangelica-riformata di Ascona e dintorni ha effettuato la stessa visita, nello stesso giorno in cui anche Vittorio Sgarbi, noto critico e studioso d'arte ha potuto apprezzare le bellezze artistiche della "brezza caravaggesca".

gennaio 2013








Le colonie estive a Mogno
Ormai è sicuro e ufficiale: per i prossimo 3 anni le colonie estive della Parrocchia di Ascona (CampoScuola adolescenti e Colonia dei ragazzi) si terranno presso la Colonia climatica di Mogno. Proprietaria dello stabile è la Parrocchia di Pazzalino (Lugano) ed è gestita dall'Associazione Colonia climatica don Guggia. In attesa dell'evoluzione della situazione per quanto riguarda la Colonia di Dalpe, dopo essere stati per 3 anni presso la Ca' Montana di Leontica, ecco che si apre una nuova pagina della gloriosa storia delle colonie estive di Ascona. Lo stabile è appena stato completamente ristrutturato; l'ampio giardino offre innumerevoli possibilità di animazione; la zona dell'alta Valle Maggia offre molte possibilità di svago e di vacanza. Le iscrizioni si apriranno verso la fine di febbraio.