PARROCCHIA
DI ASCONA

News - Cronaca 2015

Cronaca 2007   Cronaca 2008   Cronaca 2009   Cronaca 2010   Cronaca 2011
 
Cronaca 2012   Cronaca 2013   Cronaca 2014   Cronaca 2015   Cronaca 2016
 
Cronaca 2017   Cronaca 2018   Cronaca 2019   Cronaca 2020


20 novembre











Si è spento don Emilio Conrad
È scomparsa ieri una delle figure di spicco del mondo ecclesiastico ticinese, don Emilio Conrad. Deceduto all’età di 86 anni, il missionario era noto per aver diretto Caritas Ticino e, soprattutto, per aver fatto il missionario tra il 1987 e il 2002 nel quartiere Los Olivos di Barraquilla in Colombia. «Don Emilio era molto impegnato nell’aiutare questa comunità», racconta l’amico e parroco di Losone don Jean-Luc Farine, «era un prete appassionato, di una generosità straordinaria. La sua non è stata una presenza assistenzialista, ma promotrice di sviluppo». Anche se nessuno si aspettava che egli sarebbe rientrato in Ticino e invece, molto umilmente, egli si è messo a disposizione della comunità ticinese, là dove c’era più necessità. Ricordiamo con gratitudine il servizio di don Emilio alla Parrocchia di Ascona, nei primi otto mesi del 2004 dopo l’elezione di don Mino a Vescovo e prima dell’arrivo di don Massimo, nel settembre dello stesso anno.

7 novembre








Madre Teresa, il Musical!
Grazie alla Parrocchia di Ascona, anche il pubblico locarnese ha potuto assistere al musical del coro parrocchiale di Mendrisio “Canta la Vita”, dedicato a Santa Teresa di Calcutta, la piccola donna considerata tra le più grandi del ’900. Lo spettacolo è andato in scena al Teatro del Gatto sabato 7 novembre. Il musical, liberamente ripreso dalla versione originale di Michele Paulicelli, fa rivivere alcuni dei momenti centrali della sua esistenza, dal momento della fondazione delle suore Missionarie della Carità attraverso il Nobel per la pace fino alla sua morte. Momenti musicali, alternati a temi e motivi di riflessione sul nostro essere cristiani. Si trattava dell’ultima replica dello spettacolo: la presenza in sala ha degnamente coronato una storia di successo.

25 settembre












Visita al Collegio dell’Abate di Einsiedeln
Gratitudine per quanto fatto nel passato e desiderio di rinnovare la collaborazione: con questi intendimenti venerdì 25 settembre il Collegio Papio ha accolto l’abate del monastero benedettino di Einsiedeln, padre Urban Federer. Gratitudine, perché sono state solo la tenacia e l’abnegazione dei padri giunti ad Ascona nel 1924 che permisero la riapertura del Collegio dopo diversi anni di abbandono. Desiderio di rinnovare la collaborazione, perché le direzioni dei due collegi stanno elaborando un progetto che permetterà uno scambio di studenti liceali tra i due istituti. Nell’incontro con le autorità comunali, patriziali e parrocchiali, si è ricordato che nel 2015 si commemora anche il 50° di ripresa della responsabilità del Collegio da parte della diocesi di Lugano, in quanto nel 1964 i padri benedettini avevano espresso il desiderio di ritirarsi da Ascona. La giornata, nel pomeriggio, prevedeva un incontro con i ragazzi delle medie e del liceo; in serata l’assemblea degli Amici del Collegio e un incontro con la popolazione.

23 settembre
















 
Assemblea straordinaria per alcune formalità
È stata convocata un’assemblea straordinaria della Parrocchia di Ascona per la sera di mercoledì 23 settembre, per il disbrigo di alcune formalità. Si trattava innanzitutto di autorizzare la cessione gratuita al Comune di Ascona di mq. 29 della particella 2134 di proprietà del Beneficio Duni e alla relativa vendita della particella restante di mq. 746 (e non più di mq. 775) al prezzo già stabilito di Fr. 1'800.- il mq. L’operazione si è resa necessaria per la sistemazione della nuova cabina di trasformazione al margine della particella su cui era situata la vecchia. La trattanda è stata approvata all’unanimità. Si è poi proceduto all’autorizzazione alla rettifica dei confini delle particelle 3107 e 3110 con il confinante (proprietario del Garage Storelli); da questa rettifica una maggiore cessione di mq. 15 al prezzo di 1'350.- il mq. In questo modo il confinante può procedere alla messa in sicurezza dei suoi confini. La trattanda è stata approvata all’unanimità. Negli eventuali è stata presentata ufficialmente la signora Chiara De Bianchi, nuova segretaria amministrativa della Parrocchia di Ascona, assunta al 25%.

25 settembre

Un palloncino molto audace
Qualche giorno dopo la festa di suor Ginetta, don Massimo ha ricevuto la seguente e-mail: “Buongiorno! Vorrei solo informarvi che uno dei vostri palloncini è arrivato fino a qui in una mia risaia a Granozzo con Monticello (Novara)”. Il che fa più di 90 km in linea d’aria. Però…

20 settembre













35 anni di suor Ginetta
Festeggiamenti dovuti per i 35 anni di presenza ad Ascona della suor Ginetta e delle suore Ravasco. Domenica 20 settembre, con una perfetta cornice meteo e logistica presso il Collegio Papio, si è celebrata l’eucaristia solenne di ringraziamento. La giornata era particolarmente adatta, in quanto coincideva con la Giornata federale di ringraziamento. Grazie alla partecipazione del Coro gospel InControCanto di Milano, si è potuto omaggiare degnamente l’anniversario: un sentito grazie a tutti i collaboratori, tra cui le catechiste Emanuela e Silvia, il Gruppo mamme, i bambini, i ragazzi e gli animatori dell’Oratorio, le autorità comunali, patriziali e parrocchiali, la Pro Risotto e il Comune per la logistica. Dopo il saluto delle autorità, erano previsti l’aperitivo e il pranzo, seguiti da un momento di gioco per bambini e ragazzi e dal lancio dei palloncini. La giornata si è conclusa con i Vespri, condecorati dal Coro parrocchiale.

Poesia per sr. Ginetta
 

5 settembre








La visita al Serodine
Sabato 5 settembre un gruppo di parrocchiani, di patrizi e di amici del Museo di Ascona si sono recati a Rancate per una visita alla pregiata mostra “Serodine nel Ticino”, progettata da Stefano Boeri Architetti. Essa è stata allestita presso la Pinacoteca Züst a cura di Giovanni Agosti e Jacopo Stoppa, i quali, come preziose guide, ci hanno aiutato ad apprezzare la pittura, i soggetti e i quadri di Giovanni Serodine, tra cui anche la pala e i due quadri che sono normalmente custoditi presso la Chiesa parrocchiale. Mostra breve e di dimensioni ridotte, che ha ben illustrato la breve vita e l’esigua opera del Serodine ma ne ha eccellentemente evidenziato la sapiente esplosione di colori e di forme.

3 settembre










La Croce di Lampedusa sbarca ad Ascona
Papa Francesco il 9 aprile 2014, nel momento in cui ha benedetto la Croce di Lampedusa, ha detto “portatela ovunque”: una croce semplice, costruita da un artista usando i resti di legno dei barconi giunti alla riva dell’isola. Giovedì 3 settembre è arrivata ad Ascona, su iniziativa delle comunità cristiane di Ascona, Losone e dintorni. Pioggia soffusa, buio squarciato da un lampo proprio a metà del lago, ed ecco che la barca della Società di salvataggio era ormai giunta a riva. Alcune persone hanno buttato petali di fiori nell’acqua, un gesto molto simbolico e forte. In silenzio, accompagnati solo da brani di musica riflessiva, ci si è recati in processione fino alla Chiesa evangelica di Ascona e lì si è vissuto insieme un breve ma intenso momento di riflessione e di preghiera. Il gesto era fatto per non dimenticare e soprattutto per non divenire indifferenti di fronte a un dramma umano che è ben lungi dall’essere concluso.

maggio-settembre





La Rondine vola di nuovo
Là dove Hermann Hesse e Erich Maria Remarque si sono incontrati tra antichi volumi, si è aperto il 23 maggio un nuovo capitolo. Dopo illustri detentori, come Leo Kok e Angelika Sowinski, La Rondine, o meglio la Libreria della Rondine, è stata riaperta su iniziativa di Hans Hofmann. La Rondine ad Ascona è veramente un’istituzione, un capitolo della storia della cultura, ed ora l’avventura continua su iniziativa dello zurighese. Essa si presenta come piacevole sosta per chi passeggia tra i vicoli asconesi o quale raffinato circolo e luogo d’incontro. Varie sono le prospettive e Hans Hofmann presenterà poco a poco le sue idee e le sue proposte di nuove attività.

settembre





Date importanti in settembre
Segnaliamo due date importanti in settembre. Innanzitutto il sabato 5 settembre ci sarà la visita della mostra “Serodine in Ticino” presso la Pinacoteca Züst a Rancate, organizzata dalla Parrocchia in collaborazione con il Patriziato di Ascona e con gli amici del Museo comunale di Ascona. Da riservare anche la data della domenica 20 settembre, giornata della Festa Federale di Ringraziamento. La giornata sarà caratterizzata dalla festa per l’inizio del nuovo Anno pastorale e per i 35 anni di presenza ad Ascona di sr. Ginetta. Partecipa il Coro InControCanto di Milano. I dettagli seguiranno.

22 maggio










Il cimitero comunale di Ascona
Libro a cura di Ursina Fasani, Veronica Provenzale e Michela Zucconi-Poncini, sul cimitero comunale di Ascona, «storia e arte di uno spazio identitario». È stato presentato in Casa Serodine lo scorso 22 maggio 2015. Il libro è il frutto di un meticoloso studio che ha avuto quale obiettivo la valorizzazione di un sito di alto valore storico e culturale quale il Cimitero comunale di Ascona, dando conto sia delle opere d’arte di rilievo (monumenti scultorei, affreschi), che delle personalità che hanno contribuito alla crescita del Borgo rivestendo i più svariati ruoli nel campo dell’arte, della cultura e della politica. Il volume propone inoltre una breve analisi storica sull’evoluzione del Borgo dal 1860 fino agli anni Settanta del Novecento. Dopo il saluto del Sindaco Luca Pissoglio e di Michela Ris, Capo Dicastero Cultura del Comune di Ascona, e una breve introduzione di Mara Folini, Direttrice del Museo Comunale d’Arte Moderna, hanno presentato il volume Ursina Fasani, Veronica Provenzale e Michela Zucconi-Poncini, curatrici della pubblicazione. Oltre che dal Dicastero del Comune di Ascona, la pubblicazione è sostenuta dal Patriziato e dalla Parrocchia di Ascona.

aprile 2015

Le poesie di Flavia Steiger-Mazzucchelli
Sono ben 61 le poesie che compongono la nuova raccolta firmata da Flavia Steiger-Mazzucchelli di Ascona. Una selezione che suscita emozioni. «Quello che mi ha colpito – scrive il sindaco di Ascona Luca Pissoglio nella prefazione – è l’amore della poetessa per la natura e le creature di Dio, la sua positività e la voglia di sognare. Per non dimenticare l’amore per Ascona e il Lago Maggiore diventati sua nuova terra di vita. Tutto sembra muoversi in un triangolo di voglie: la voglia di sognare, la voglia di vivere e la voglia di libertà… Quello che soprattutto mi piace, come pediatra, è l’amore per i bimbi attraverso i quali sogna e guarda al futuro». Edizioni TBL, Locarno.

10 maggio



















Prima Comunione 2015
Domenica 10 maggio si è tenuta la Prima Comunione della nostra Parrocchia con 22 bambini, presso la Chiesa di S. Maria (Collegio Papio). È stata per tutti una bella festa, degnamente, gioiosamente e lungamente preparata. Grazie a tutti coloro che hanno collaborato: alle catechiste Silvia ed Emanuela, alle suore Carolina e Ginetta, al GGA per i suoi canti, ai ministranti per il servizio. Davvero una grande festa per la prima accoglienza di Gesù Eucaristia! I bambini hanno percorso, quale preparazione alla celebrazione, un itinerario dal titolo “Canterò per dirti grazie”, durante il quale, di tappa in tappa, si è arrivati a scoprire l’importanza della persona di Gesù per la nostra persona e la nostra vita, soprattutto i grandi doni che egli ci ha fatto e continuamente ci fa per la nostra salvezza (Battesimo, Perdono, Eucaristia). Il tutto arricchito dal canto, che come dice S. Agostino è “preghiera due volte”: rimarrà indelebile nella nostra memoria il canone a tre voci “Accogli, Signore, i nostri doni” e il canto-danza “Quando lo Spirito vive in me”. Un grazie e un complimento a tutti i bambini e un grazie di cuore alle catechiste Silvia, Emanuela e suor Carolina, che hanno dato ancora una volta il meglio della loro fantasia e del loro impegno per imbastire le fila di questo originalissimo percorso e per la loro dedizione ai bambini che ogni anno si preparano a questa importante festa.

19 aprile










Cresima 2015
Si è svolta sabato 18 aprile la Cresima dei ragazzi e delle ragazze di 2ª media che si sono preparati per ricevere il sacramento della maturità cristiana. L’Eucaristia è stata celebrata da mons. Vescovo Valerio Lazzeri, che ha esortato i ragazzi e i fedeli presenti a scoprire, accogliere e vivere quella “pace” che il Signore Risorto ha voluto donare alla comunità dei credenti: i doni dello Spirito Santo, ricevuti nella Cresima, sono la forza che Dio dona a tutti perché questa pace possa realizzarsi qui e ora. Alla presenza di numerosi parenti, amici e conoscenti, hanno condecorato musicalmente la celebrazione, con una sapiente mescolanza di stili e di generi, il Gruppo Giovani di Ascona e i Giovani del Vicariato del Locarnese; il Coro parrocchiale diretto da Mattia Pinchetti e l’organista Giovanni Beretta. Una bella e semplice celebrazione che rimarrà a lungo nella memoria e nei cuori.

13 aprile









Assemblea del consuntivo
La presidente del giorno, signora Consuelo Allidi, dà la parola al Presidente del Consiglio parrocchiale, signor Claudio Crivelli, il quale saluta i presenti convenuti e dà lettura del rapporto presidenziale. In particolare si segnala che il deficit dell'esercizio 2014 (poco più di Fr. 100'000.-, in calo rispetto al preventivo) non preoccupa più di tanto, e che non diviene nemmeno un ostacolo per portare avanti i numerosi progetti della Parrocchia. Il signor Adriano Duca dà lettura dei conti e il signor Edy Giani porta il parere della Commissione della gestione: i conti sono approvati all'unanimità. Viene poi data lettura dell'accordo tra Municipio, Amministrazione patriziale e Consiglio parrocchiale concernente il centro artigianale "Pra' di Vizi": un progetto che sta lentamente giungendo a maturazione. L'accordo viene approvato all'unanimità.

10 marzo 2015










"Effemeridi" di Giovanni Francesco Poncini
È stato presentato al pubblico il libro "Effemeridi - Ricordi di infanzia e di gioventù" di Giovanni Francesco Poncini. La presentazione è stata introdotta da Sandro Ugolini, presidente della Biblioteca popolare, e da Rachele Allidi, presidente del Patriziato. Il libro è stato presentato da Michela Zucconi-Poncini. Giovanni Poncini nasce il 21 ottobre del 1898 ad Ascona, nella casa paterna sul lungolago. Fin da ragazzino manifesta un grande interesse per l'arte; tuttavia deve accontentarsi di gestire la propria bottega di incorniciatore e vetraio situata sulla Piazza. Attivo politicamente e membro di comitato di diverse società, nel 1926 fu tra i membri fondatori della Biblioteca popolare. Il manoscritto "Effemeridi" lo redige nel corso degli anni del pensionamento con molti ricordi personali. Si spegne il 29 aprile 1983. Il libro, pubblicato con il patrocinio del Patriziato di Ascona, è in vendita; il provento viene interamente devoluto al Gruppo lavoro Africa di Anita Poncini.